Shams Solar Power Station: dieci anni di energia rinnovabile e riduzione delle emissioni

Shams Solar Power Station: dieci anni di energia rinnovabile e riduzione delle emissioni

ABU DHABI, 16 marzo 2023 (WAM) - La centrale solare di Shams nella regione di Al Dhafra entrerà in un nuovo decennio dopo una serie di successi, sottolineando la leadership degli Emirati Arabi Uniti nell'energia rinnovabile rispettosa dell'ambiente e in coincidenza con l'Anno di Sostenibilità e preparazione per ospitare la COP28 nel novembre 2023.

A dieci anni dalla sua fondazione, la centrale continua a svolgere un ruolo di primo piano nel processo di transizione energetica e di passaggio alle energie rinnovabili e rispettose dell'ambiente.

La stazione, situata in un'area di 2,5 chilometri quadrati, ha generato con successo elettricità per oltre 200.000 case ad Abu Dhabi negli ultimi 10 anni, compensando la produzione di 1,75 milioni di tonnellate di emissioni di carbonio.

Con una capacità di 100 megawatt (MW), la stazione svolge un ruolo chiave nel plasmare le caratteristiche del settore delle energie rinnovabili negli Emirati Arabi Uniti e nella regione del Medio Oriente e del Nord Africa e rappresenta un modello di successo di sforzi unificati e partnership vantaggiose.

Le sue procedure per la produzione di energia elettrica utilizzano le più recenti tecnologie internazionali utilizzate in questo settore. Ciò comporta che la luce solare concentrata passi attraverso gli specchi in tubi riempiti con olio speciale ad alta conduttività termica. Il processo produce quindi vapore, che a sua volta aziona una caldaia a vapore a turbina per la generazione di energia elettrica.

In un rapporto video trasmesso dall'Agenzia di stampa degli Emirati (WAM), intitolato "Shams .. Tomorrow's Energy", Majed Al Awadi, direttore generale della Shams Power Company, ha affermato che dal suo lancio, la Shams Solar Power Station ha prodotto oltre 2.000 gigawattora di energia pulita, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi ambientali del Paese e alla diversificazione delle fonti energetiche. Inoltre, ha sottolineato che anche il personale della centrale elettrica ha completato oltre 2,7 milioni di ore di lavoro senza infortuni gravi.

Negli ultimi dieci anni, la centrale elettrica ha creato opportunità di lavoro per i giovani cittadini e ha contribuito a sviluppare le loro competenze e capacità nel campo dell'energia pulita, ha aggiunto. La centrale elettrica ospita il "Centro per l'innovazione di Al Dhafra", inaugurato lo scorso anno da Sua Altezza lo sceicco Hamdan bin Zayed Al Nahyan, Rappresentante del Sovrano nella regione di Al Dhafra, il primo centro interattivo nella regione che mostra il lavoro della Shams Power Company e la statura degli Emirati Arabi Uniti nel settore delle energie pulite e rinnovabili.

"Attraverso il centro, miriamo a motivare e ispirare i giovani a diventare leader in grado di stabilire un futuro più sostenibile", ha affermato Al Awadi. La centrale produce energia pulita utilizzando l'energia solare e convertendola in elettricità, riducendo le emissioni di carbonio rispetto ai metodi tradizionali di produzione di energia.

Negli ultimi dieci anni, l'impianto ha compensato il rilascio di oltre 1,75 milioni di tonnellate di anidride carbonica, equivalenti alla piantagione di 15 milioni di alberi o alla rimozione di 150.000 veicoli dalle strade di Abu Dhabi, ha spiegato. La sostenibilità è diventata parte integrante della vita quotidiana delle persone, evidenziando gli sforzi per promuovere i principi della sostenibilità tra i dipendenti dell'azienda, i partner e i visitatori del centro, ha affermato.

Ha espresso il suo orgoglio per il paese che ospita la COP28, che completa gli sforzi e il ruolo pionieristico degli Emirati Arabi Uniti nell'affrontare il cambiamento climatico. Ha aggiunto che la centrale sta collaborando con funzionari e autorità competenti per ospitare visitatori e appassionati e organizzare vari eventi e dibattiti presso il centro.

Ali Al Masabai, direttore della Shams Solar Power Station, ha affermato che la stazione utilizza le più recenti tecnologie di energia solare, inclusi oltre 258.000 specchi installati su 768 complessi di riflettori parabolici che si estendono sull'area del campo solare, che rappresenta il 95 percento di l'area totale della stazione.

http://wam.ae/en/details/1395303139947